Tourist Information Guide

Storie vere di furti in auto a Barcellona e consigli di sicurezza per garantirti una visita sicura se sei a Barcellona in città

Page Content

Negli ultimi mesi abbiamo ricevuto numerosi resoconti di furti in auto inviatici da visitatori del sito che sono stati a Barcellona con la propria auto o con una noleggiata.

Con questo articolo vogliamo renderti consapevole di alcuni reati compiuti da individui senza scrupoli a danno di turisti che guidano le loro auto dentro o nei dintorni del centro città.

Siamo consapevoli che un articolo come questo, che ha lo scopo di essere informativo e aumentare la consapevolezza, può finire per rendere ansiosi i visitatori. Speriamo che tu legga questo articolo e ne tragga solo una maggiore consapevolezza, non ansia e preoccupazioni che sarebbero in molti casi infondate.

Tieni a mente che molte migliaia di turisti ogni anno guidano nel centro città senza problemi.

Il primo racconto è stato inviato da Lesley Lister dal Regno Unito

""Perchè il tuo sito non mette in guardia la gente del rischio dei ladri che puntano le auto a Barcellona? Se ci fosse stato un riferimento a questa frequente attività (4/5 denunce ogni giorno in una sola stazione di polizia) avremmo preso delle misure precauzionali.

Tagliano le gomme dell'auto del turista mentre è in coda al semaforo e quindi aspettano che la gomma sia a terra.

A questo punto una banda di quattro o cinque uomini ruba tutto quello che si trova in auto mentre il conducente cerca di cambiare le ruote.

È risaputo che ci siano molti borseggiatori a Barcellona e molti turisti prendono ragionevolmente delle precauzioni, ma non si fa menzione da nessuna parte su internet dei ladri d'auto""

Grazie Lesley, speriamo che questa nuova pagina aiuti a ridurre i furti in auto a Barcellona. Eco altri resoconti di altri visitatori del sito che sono stati a Barcellona con le loro auto:

Il seguente resoconto è stato inviato da Mr Sanderson dal Regno Unito

""Come molte persone, mia moglie ed io abbiamo fatto un viaggio fantastico a Barcellona. Ci sono piaciuti sia i luoghi sia i ristoranti. Restando sempre allerta per i borseggiatori, abbiamo girato la città senza borse etc in vista ed evitato l'esperienza del furto in strada. Questo almeno fino a che non abbiamo lasciato Barcellona con una macchina a noleggio.

La strada per uscire da Barcellona era "Diagonal" in direzione dell'autostrada A7. Appena superata l'ultima serie di semafori prima di entrare nell'A7 mi sono reso conto che una delle ruote era bucata.

Per sicurezza ho accostato in una rampa d'accesso dell'autostrada in modo da poter contattare la società di noleggio e cambiare la ruota. Come al solito la ruota di scorta si trovava all'interno del portabagagli, per cui abbiamo tirato fuori le valigie.

Per sicurezza ho sistemato i bagagli a mano in macchina e le valigie al sicuro di lato dell'auto. Mentre stavo estraendo la ruota di scortadal portabagagli un motociclista si è avvicinato al retro dell'auto offrendosi di aiutarci e dicendo di essere un meccanico.

Ho rifiutato il suo aiuto ma probabilmente ha distratto me e mia moglie per 15 o 20 secondi prima di andarsene.

Quando ho finito di cambiare la ruota ho scoperto che una borsa e un cellulare erano stati rubati dalla macchina. Facendo denuncia alla polizia locale ho scoperto che ero stato vittima di una bucatura volontaria della ruota, che generalmente è fatta da un motociclista quando la macchina è ferma al semaforo. Naturalmente, fermandomi nel primo posto sicuro mi sono preparato per la truffa che chiaramente includeva una seconda persona nascosta vicino a dove mi sarei fermato.

Essendo stato così attento mi sono sentito proprio sciocco per esserci cascato, ma la polizia ha confermato che accade diverse volte ogni giorno. Ho imparato molte lezioni da questa esperienza, ma principalmente, se lasci Barcellona in macchina non tenere delle mappe in vista (l'unico modo in cui posso essere stato riconosciuto come turista) e tieni la macchina chiusa anche quando sei dentro""

Ho quindi chiesto a Mr Sanderson se ci fosse qualcosa che si sentiva di consigliare a chi visita Barcellona in macchina ed è vittima di un simile raggiro. Questa è la risposta di Mr Sanderson:

" Mi colpisce che dei motociclisti stiano perlustrando Avenue Diagonal in cerca di facili bersagli. La sola cosa che penso possa aver dato loro indicazioni sul fatto che fossimo turisti era che mia moglie aveva una mappa in grembo. Probabilmente è stato questo che ci ha ffegati. La macchina non era palesemente presa a noleggio: non aveva adesivi etc.

Forse avrei dovuro continuare a guidare la macchina fino a una zona più urbanizzata, con più gente intorno. La ruota era a bucata e molto calda e temevo avrebbe procurato danni al veicolo. Con il senno di poi penso che avrei potuto continuare a guidare senza curarmi dei danni che avrebbe potuto causare alla macchina.

Le principali lezioni che ho imparato sono
1) non tenere niente di visibile in macchina, nemmeno una mappa;
2)se devi fermarti a cambiare una ruota assicurati di chiudere le porte dell'auto ,incluso il portabagagli;
3)se ti si avvicina un motociclista stai attento e non muoverti verso la persona. Se puoi torna in macchina e chiudi le porte fino a che la persona non se n'è andata.

Quando rimugini su questo genere di eventi non puoi che essere felice che non sia andata peggio.
La ruota è stata chiaramente bucata da un attrezzo appuntito, non so di che tipo, ma avrebbe potuto essere utilizzato come arma contro di noi. Pensieri sipaventosi, ma non si sa mai. La sicurezza personale è la cosa più importante, perdere degli oggetti e del denaro è un inconveniente di poco conto a confronto.

Spero che questo possa aiutare altre persone a rimanere al sicuro in quella che è una città meravigliosa.""

Grazie Mr Sanderson per un resoconto così dettagliato e profondo. John, (editor di BTG)


Il seguente resoconto è stato inviato da Omar Huntly dagli Stati Uniti

Attenzione ai poliziotti impostori a Barcellona!

""Il nostro ultimo giorno di visita a Barcellona io e i miei amici stavamo camminando dall'hotel alla stazione dei treni (15 minuti a piedi), trascinando i bagagli, per prendere il treno per Nizza. Mentre stavamo camminando, una macchina con tre uomini si è fermata vicino a noi e questi ci hanno intimato di fermarci e di avvicinarci alla macchina. Noi abbiamo continuato a camminare, a quel punto uno degli uomini ha esibito un distintivo fuori dal finestrino e si è qualificato come poliziotto, ma, sapendo di non aver fatto nulla di sbagliato, abbiamo continuato a camminare.

Questi uomini non erano in uniforme nè avevano una macchina della polizia, eppure hanno accostato al marciapiedi vicino ad altre macchine parcheggiate e ci hanno intimato di avvicinarci alla macchina tre volte. Questo è successo durante l'ora della siesta, quindi tutti i negozi davanti a cui siamo passati erano chiusi e non c'era nessun altro in strada.

Per fortuna siamo giunti a un incrocio trafficato e, una volta attraversato, non li abbiamo più visti.

Il fatto che io e il mio amico siamo entrambi atletici e che io sia alto 1,80 non sembra li preoccupasse"."


Ecco un resoconto di Sheri Pilgrim dagli Stati Uniti:

""Stavamo tornando da Barcellona e siamo stati derubati da degli uomini in motorino che hanno bucato la nostra ruota posteriore destra e ci hanno seguiti.

La prima volta (venendo in città) mi hanno preso la borsetta perché sono stata abbastanza stupida da andare sul retro dell'auto a parlare ad un uomo in motorino che ci stava spiegando dove si trova un'officina. Mentre stavamo parlando un secondo uomo ha preso la mia borsetta ed è saltato su un motorino guidato da un altra persona.

Quindi all'uscita dalla città, quand'eravamo fermi al semaforo in attesa di accedere all'autostrada, ci hanno nuovamente tagliato la gomma. Abbiamo guidato fino a Batalona per trovare un garage, inseguiti da un gruppo di scooter. A quel punto la gomma era strappata, e per fortuna che parliamo spagnolo abbastanza bene.

Abbiamo poi appreso che questo è un problema comune. Lezione imparata. Non fermarsi fino a una stazione di polizia? Avete altri suggerimenti?

Amo Barcellona e voglio davvero ritornarci, ma penso di aver perso quasi 5 anni di vita. Solo sapere che ti stanno osservando ti rende molto vulnerabile.

Io consiglio di non andare a Barcellona in auto a meno che sia assolutamente necessario. Purtroppo, noi non avevamo scelta."

Un nuovo tipo di crimine correlato alle auto raccontato da Monique dagli Stati Uniti:

"La mia famiglia è stata vittima di un altro tipo di crimine in auto a Barcellona, nel maggio 2011. Stavamo guidando sulla superstrada AP 7 appena prima dei caselli per la C33 per Barcellona quando un auto si è avvicinata parecchio alla nostra dal lato del guidatore. Abbiamo sentito un rumore molto forte e i passeggeri della macchina hanno iniziato a indicare la ruota sul lato del passeggero come se ci fossero problemi con il pneumatico (ripensandoci, probabilmente hanno tirato un sasso piuttosto grande alla macchina). Quando abbiamo accostato al lato della strada e mio marito è uscito a controllare la ruota due uomini sono corsi verso la macchina, hanno aperto le portiere e hanno rubato la mia borsa, che si trovava vicino a me sul sedile posteriore. Nella borsa c'erano i nostri passaporti, del denaro, una carta di credito e una fotocamera digitale. L'unico motivo per cui ho lasciato lì i passaporti era che pensavo che avremmo dovuto esibirli all'attraversamento del confine con la Francia. È successo tutto molto in fretta. Sono riusciti a scappare velocemente prima che li raggiungessimo, soprattutto perchè ci siamo dovuti fermare a casello. Questo non è un incidente isolato: una donna in Francia mi ha detto che le è successa la stessa identica cosa sulla stessa strada.

Quando abbiamo denunciato il furto alla polizia di Barcellona c'erano più di 25 altre persone che erano state borseggiate o derubate. La polizia ci ha rivelato che a volte ricevono più di 100 denunce di furti in un giorno a Barcellona nella loro stazione in Las Ramblas. Per fortuna la borsa senza denaro e fotocamera è stata trovata, lanciata sul marciapiede di una stazione ferroviaria di periferia. Avevo i documenti per la prenotazione dell'hotel in quella borsa, quindi per fortuna qualcuno l'ha ritrovata e ci ha contattato per restituirla. Non ho visto neanche una macchine della polizia sulla superstrada verso Barcellona.


Suggerimenti da mettere in pratica per tutelare la tua sicurezza quando guidi a Barcellona

Barcellona ha un sistema dei trasporti di primo livello e, a meno che tu abbia delle necessità particolari, non avrai bisogno di un'automobile.

Se invece sei costretto a guidare non attirare l'attenzione mostrando che sei un turista. I turisti sono gli obiettivi ideali perchè spesso tengono oggetti di valore comodamente stipati nelle borse con fotocamere, denaro per le vacanze etc.

Puoi evitare di attrarre l'attenzione assicurandoti che tutte le tue cose di valore siano chiuse al sicuro non in vista. Tieni i finestrini chiusi e nascondi le mappe. Non lasciare oggetti di valore come borse, fotocamere, computer portatili e borse sui sedili della macchina dove possono essere visti chiaramente da un altro automobilista di passaggio.

Porta con te un cellulare se dovessi avere bisogno di fare una chiamata di emergenza.


Torna all'inizio della pagina